Cuore di mamma LaCuky Mammeconstile’s diary

NON CI SONO REGOLE

Lettera a una figlia (2)
Nello stile di mammeconstile

Dimentica tutte le regole sociali, imposte, antipatiche, di adeguatezza (parola che odio), di impegno, di volontà e soprattutto di comportamento che ti vengono imposte.

Nelle relazioni non esistono regole, se non quella di non far del male volontariamente a qualcun altro.

Fai quello che vuoi, quello che ti dice il cuore sempre. E non ascoltare chi ti dà per sconfitta o incapace, fai quello che vuoi a costo di urlare più forte.

Nella vita, quella vera, non esistono regole.

Lettera a una figlia (3)

Dimenticati delle strategie, dei giochi di forza, di chi vince o di chi perde, ma non perchè l’importante è partecipare, semplicemente perchè nelle relazioni si vince sempre un po’, ma si perde anche sempre un po’.

Del nostro tempo, delle nostre abitudini, di noi.

Ricordati delle risate, degli scherzi fatti con il sorriso, delle carezze e degli abbracci. Ricordati di chi ti fa ridere, di chi scherza con te, di chi ti accarezza e di chi ti abbraccia e accorgiti anche di chi ti guarda, di chi ti osserva con cura e con amore.

Lettera a una figlia (1)

Non spargere nell’aria le tue emozioni, rischi che perdano il loro valore, custodiscile piuttosto nel tuo cuore, perchè lì saranno al sicuro. Ricordati che tu e soltanto tu sai cosa succede dentro di te, che solo tu provi quelle sensazioni e che, se già le metti in mano a qualcun altro, queste cambiano di forza e di intensità. Succede anche che, a furia di parlarne, prima o poi te ne dimentichi.

E che peccato sarebbe. Hai presente il coraggio delle sensazioni? E’ la stessa forma di coraggio che può cambiare la tua vita.

Fidati delle tue sensazioni e delle tue emozioni perchè, anche se sembra che non ti dicano il giusto, non ti porteranno mai troppo lontano da te.

E se tutti ti diranno che stai sbagliando, ma tu ti senti nel giusto, non dare retta a quello che ti viene detto. La forza del tuo cuore è importante, è delicata, è preziosa e tu sei la sua custode.

Non ci sono regole.

Le emozioni sono lontane anni luce dalle regole. Le sensazioni anche. I momenti, quelli belli, non c’entrano nulla con le regole.

Le relazioni non hanno regole, appunti, concetti da approfondire.

Le relazioni esistono, nonostante i pensieri e i pregiudizi. Non ti arrendere ai pregiudizi, ma lasciati cullare dalla forza, la tua forza e lasciati guidare dalla leggerezza.

E le regole lasciale al lavoro, all’impegno, alla volontà, all’educazione che dovrai comunque avere, alla disciplina, ma il cuore lascialo fuori da tutto questo.

Per lui le regole non esistono, esisti solo tu.

Ricordati che nella vita, quella vera, non ci sono regole.

E quando ti senti triste, vai al mare: ti saprà consolare.

Lettera a una figlia (4)

Rispondi