Cuore di mamma LaCuky Mammeconstile’s diary Senza categoria

SULL’ALLATTAMENTO

Image source: cosedamamme.it
Nello stile di mammeconstile

E io che pensavo che allattare o dare il biberon a mia figlia sarebbe stato un affare esclusivamente personale, o comunque un affare mio e suo.

Io che pensavo che allattare o dare il biberon a mia figlia fosse frutto di una scelta personale e che non avrei dovuto rendere conto a nessuno.

Io che, figuriamoci, ero convinta che ogni mamma fosse libera di nutrire il proprio figlio come meglio desiderasse dal momento che ogni mamma ha a cuore il bene della propria creatura.

Io che leggo sui social commenti feroci tra chi ha allattato e chi no, con una cattiveria che sinceramente mi fa paura. Se poi aggiungiamo anche che queste persone non si conoscono per nulla fa ancora più paura.

Io che mi chiedo cosa spinga una persona a mettersi lì, al computer, a infamare un’altra persona (che ripeto, manco conosce) solo perchè ha fatto una scelta diversa dalla sua. Io che più che forme di aiuto, nei gruppi di Facebook, vedo solo del gran terrorismo psicologico, che alimenta i sensi di colpa e che fa sentire una mamma inadeguata.

Non c’è una regola universale. Conosco bambini cresciuti a latte artificiale che non si sono ammalati neanche una volta e bambini allattati al seno che si sono ammalati più di una volta. Non conosco bambini obesi per colpa del latte artificiale. E grazie a Dio non conosco personalmente mamme che si sentono meno mamme perchè non hanno allattato, ma conosco mamme che un po’ si sentono superiori perchè lo hanno fatto.  Io sono stata orgogliosa di averlo fatto, ma non mi sono mai sentita superiore a nessuno onestamente. Anche perchè, a me, personalmente, che una mamma allatti o meno, non importa proprio nulla.

A proposito, io ho allattato mia figlia fino al suo anno di età. Si è ammalata una settimana sì e una settimana no.

Non esiste una regola universale.

Rispondi