LaCuky LifeMUMstyle Mammeconstile’s diary Vita da blogger

I FIGLI SONO DELLE MAMME?

io daniele e giada
Nello stile di mammeconstile

Accetto molto volentieri l’invito e partecipo a questa interessante iniziativa della mia amica Alessandra, mamma blogger di “Il bello di essere mamma”: #ifiglisonodellemamme. Sono stata invitata a parlare di un argomento che sta a cuore a tantissime mamme, anzi credo a tutte: il ruolo del papà nei primi mesi dopo la nascita del bebè

Qui, come in tutte le cose, le mamme si dividono. C’è quella che dice: “Oh, come sei fortunata, tuo marito cambia il pannolino. Il mio ha perfino paura a dargli da mangiare.” L’altra mamma che dice: “Mio marito mi aiuta in tutto, anzi, ci siamo perfino divisi i compiti. Una volta lo cambio io, una volta lui. Una volta lo metto a letto io, una volta lui”. E poi quella che dice: “No, no. A mio figlio ci voglio pensare solamente io. Mio marito alla fine lavora tutto il giorno e il bimbo è solamente mia responsabilità”.

Io faccio parte di quella parte di mamme che ha diviso i compiti perfettamente. O meglio, è stato un ragionamento che ci siamo fatti insieme. Dopotutto entrambi siamo i genitori di Giada ed è giusto, secondo noi che entrambi ci occupiamo della sua cura. Dopo è chiaro, ci sono momenti in cui uno è più stanco dell’altro e allora ci scambiamo. Non siamo così rigidi.

A questo proposito, inoltre, ci tengo a sottolineare, come spiega bene Alessandra nel suo post che non mi ritengo particolarmente fortunata. Questo perchè credo che le responsabilità della casa, del lavoro e della famiglia siano di entrambi in egual modo. Per cui non ritengo che uno dei due possa, diciamo così, tirarsi indietro.

Ecco allora che cerco di rispondere alle domande che Alessandra mi ha proposto relativamente all’argomento.

Quanti pannolini ha cambiato il papà? (se si possono contare sono davvero pochi)

Credo davvero poco più della metà di quelli che ho cambiato io. Proprio per il discorso che facevo prima.

Chi si occupa principalmente dell’accudimento di vostro/a figlio/a?

Entrambi, in egual misura. Certo, ci sono cose che Giada preferisce fare con la mamma e cose che preferisce fare con il papà. L’attenzione rivolta alla bambina, però, è presente e assidua da parte di entrambi.

C’è una cosa di cui si occupa esclusivamente il papà?

Mi riallaccio alla domanda di prima, anzi alla risposta. Il papà è il “re del bagnetto”. Forse perchè sin da piccola, quando Daniele arrivava a casa dal lavoro, aveva il desiderio di trascorrere del tempo con Giada e io, diciamocelo tranquillamente, avevo la necessità di staccare un po’. Quindi sin dai primi giorni di vita, tra loro due, è nata un po’ la routine del bagnetto. E io non mi intrometto, certo, li vado a “trovare”, ma è un momento tutto loro e io sono contenta di questo. Diciamo che io sono più l’ “addetta ai pasti”!

Cosa piace fare a vostro/a figlio/a di più con il papà?

Il bagnetto, come ho già detto. E le capriole a due metri e mezzo da terra che fanno agitare la mamma!!!

Questa è la nostra routine, la nostra organizzazione. Così noi ci troviamo bene, ma credo fermamente che ogni famiglia debba trovare il suo equilibrio che arriva con un po’ di tempo e con tanta esperienza, ma soprattutto con tanta tanta pazienza!!!

Raccontateci le vostre esperienze!!

A presto,

LaCuky

Rispondi